I progetti di cooperazione occupano uno spazio importantissimo tra le attività di Bioagricoop che assume spesso il ruolo di Project Leader o Project Partner in progetti nazionali ed internazionali co-finanziati dall’Unione Europea e/o dallo Stato Italiano (Agea).

Bioagricoop è attivamente impegnata nella promozione dei prodotti da agricoltura biologica e delle indicazioni geografiche in Paesi terzi (ad esempio Cina, Sud est Asiatico, Brasile, ecc.).

Da oltre trent’anni Bioagricoop lavora a stretto contatto con l’Unione Europea ed ha acquisito una solida reputazione grazie ai numerosi progetti selezionati e gestiti con successo.

Di seguito i progetti di maggior rilievo.

Padbio

Padbio

Preparati ad alta diluizione per la difesa delle piante per sistemi agricoli a basso impatto ambientale

 

Progetto di ricerca su prodotti biologici

Periodo:

2016-2019

Area di intervento:

Progetto di ricerca su prodotti biologici

Organismo di cofinanziamento:

Regione Emilia Romagna

Programma di cofinanziamento:

PSR Emilia Romagna 2014-2020, Operazione 16.1.01

Paesi obiettivo:

Italia

Oggetto specifico:

Progetto triennale che mira a sostenere gli agricoltori con strumenti specifici (preparati ad alta diluizione) in grado di difendere specifiche malattie delle pianti con un basso impatto ambientale.

Risultati conseguiti:

Il progetto comincia nel 2016 e finisce nel 2019. I risultati attesi sono: introduzione di un sistema difesa delle piante innovativo e sostenibile con i preparati ad alta diluizione nelle terre di agricoltori biologici della regione ER

Partnership:

Bioagricoop (project leader), Facoltà di Agraria dell'Università di Bologna, 5 agricoltori biologici: Poletti Roberto, Rocchi Nino, Baroni Pierluigi, Agri-bio il Poggio di Claudio Cinelli, Corte Roma di Rocchi Nino.

Sito web:

https://padbio.it

 

Nel mese di novembre 2016, abbiamo dato avvio al progetto "Preparati ad alta diluizione per la difesa delle piante per sistemi agricoli a basso impatto ambientale", progetto di ricerca di durata triennale, co-finanziato dalla Regione Emilia Romagna, nell'ambito del Programma Regionale di Sviluppo Rurale 2014-2020 con contributo del FEASR.

Il progetto è presentato dal Gruppo Operativo PAD BIO, composto da: Bioagricoop scrl (capofila); Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Agrarie; Agri-bio Il Poggio di Claudio Cinelli; Azienda Agricola Rocchi Nino; Azienda Agricola Poletti Roberto; Azienda Agricola Baroni Pier Luigi; Società Agricola Corte Roma di Rocchi Nino & C. S.S.

Obiettivo specifico del progetto è introdurre all'interno delle aziende agricole dei preparati innovativi ("preparati ad alta diluizione", PAD), realizzati con minimo uso di materie prime naturali e con basso impatto sull'ambiente, che sviluppino la naturale resistenza delle produzioni vegetali alle avversità.

Il progetto intende inoltre contribuire al controllo delle avversità con metodi a basso impatto, alla riduzione di sostanze inquinanti e al miglioramento della qualità dell'acqua e alla verifica e adattamento dei sistemi colturali agricoli ai cambiamenti climatici.

Iniziativa realizzata nell'ambito del Programma regionale di sviluppo rurale 2014-2020 – Tipo di operazione 16.1.01 - Gruppi operativi del partenariato europeo per l'innovazione: "produttività e sostenibilità dell'agricoltura" – Focus Area 4B – Progetto "Preparati ad alta diluizione per la difesa delle piante per sistemi agricoli a basso impatto ambientale"

 




Link al sito web della Commissione dedicato al FEASR:
http://europa.eu/legi slation_summaries/agriculture/general_framework/l60032_it.htm


Link alla nuova programmazione del FEASR:
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX%3A32013R1305

Date

25 Luglio 2016

Tags

Difesa delle piante, Prodotti biologici, Ricerca e innovazione
Il biologico italiano nel mondo
Entra nel gruppo “Il biologico italiano nel mondo”